This page was last modified on 16 September 2013, at 12:49.

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria

Da Eurydice.

Sintesi Italia

Contents

Italia:Panorama politico, sociale ed economico e tendenze

Italia:Sintesi storica

Italia:Principali organi esecutivi e legislativi

Italia:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni

Italia:Situazione politica ed economica

Italia:Organizzazione e gestione

Italia:Principi fondamentali e politiche nazionali

Italia:Strategie per l'apprendimento permanente

Italia:Organizzazione e struttura del sistema educativo

Italia:Istruzione privata

Italia:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche

Italia:Amministrazione e gestione a livello centrale e/o regionale

Italia:Amministrazione e gestione a livello locale e/o di istituto

Italia:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione

Italia:Finanziamento dell'istruzione

Italia:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Finanziamento dell'istruzione superiore

Italia:Finanziamento dell'educazione e formazione degli adulti

Italia:Educazione e cura della prima infanzia

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3- anni

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età superiore a 2-3- anni

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'educazione dell'infanzia

Italia:Istruzione primaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione primaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione primaria

Italia:Valutazione nell'istruzione primaria

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria

Italia:Istruzione secondaria e post-secondaria non terziaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Organizzazione dell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Valutazione nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Istruzione superiore

Italia:Tipi di istituti di istruzione superiore

Italia:Programmi del primo ciclo

Italia:Programmi triennali

Italia:Istruzione superiore di ciclo breve

Italia:Programmi del secondo ciclo

Italia:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e di terzo livello

Italia:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)

Italia:Istruzione e formazione degli adulti

Italia:Suddivisione delle responsabilità

Italia:Sviluppi e priorità politiche attuali

Italia:Principali istituti che offrono istruzione e formazione degli adulti

Italia:Principali tipologie di offerta

Italia:Validazione dell’apprendimento non formale e informale

Italia:Insegnanti e altro personale dell'istruzione

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Formazione iniziale del personale accademico nell'istruzione superiore

Italia:Condizioni di servizio del personale accademico

Italia:Sviluppo professionale continuo del personale accademico

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Personale dirigente e altro personale dell'istruzione

Italia:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile del controllo della qualità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile dell'orientamento nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Personale dirigente per l'istruzione superiore

Italia:Altro personale dell'istruzione superiore

Italia:Personale dirigente nell'educazione degli adulti

Italia:Altro personale dell'educazione degli adulti

Italia:Assicurazione di qualità

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione della prima infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Assicurazione di qualità nell'istruzione superiore

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione degli adulti

Italia:Sostegno educativo e orientamento

Italia:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno dell'istruzione ordinaria

Italia:Offerta separata per i bisogni educativi speciali nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli alunni nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Orientamento e counseling nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione superiore

Italia:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore

Italia:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli adulti

Italia:Orientamento e counseling in un approccio di lifelong learning

Italia:Mobilità e internazionalizzazione

Italia:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Mobilità nell'istruzione superiore

Italia:Mobilità nell'educazione degli adulti

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'istruzione superiore

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione degli adulti

Italia:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale

Italia:Riforme in corso e sviluppi nelle politiche educative

Italia:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia

Italia:Riforme nell’istruzione scolastica

Italia:Riforme nell’istruzione e formazione professionale e nell’apprendimento degli adulti

Italia:Riforme nell’istruzione superiore

Italia:Riforme relative alle competenze trasversali e all’occupabilità

Italia:Prospettiva europea

Italia:Normativa

Italia:Glossario

Non esistono varianti organizzative e strutture alternative significative della scuola primaria, al di là della distinzione sull'orario di funzionamento. Tuttavia, è ammessa la possibilità di assolvere l'obbligo di istruzione nella modalità della scuola familiare, o presso una scuola meramente privata.

Per scuola familiare si intende l'attività di istruzione svolta direttamente dai genitori o da persona a ciò delegata dai genitori stessi. In questo caso, i genitori devono presentare al Dirigente scolastico della scuola del territorio di residenza, un'apposita dichiarazione, da rinnovare ogni anno, di possedere le capacità tecniche ed economiche per sostenere questo tipo di istruzione. Il Dirigente scolastico ha l'onere di accertare la fondatezza della certificazione.

Gli alunni che assolvono l'obbligo di istruzione nella scuola familiare devono sostenere un esame di idoneità ogni anno e, comunque, nel caso decidano di iscriversi a una classe della scuola statale o paritaria. Coloro che frequentano una scuola meramente privata, devono sostenere l'esame di idoneità solo per iscriversi a una scuola statale o paritaria e al termine della scuola primaria per accedere alla scuola secondaria di primo grado. Gli esami di idoneità si svolgono presso le scuole statali o paritarie.

L'assolvimento dell'obbligo di istruzione e l'esercizio del diritto allo studio viene garantito anche ai bambini in situazione di degenza. L'offerta formativa per i bambini ospedalizzati si realizza, per tutti i livelli scolastici, sia attraverso la scuola in ospedale che con l'istruzione domiciliare. Nei principali ospedali e reparti pediatrici sono attive le sezioni ospedaliere in cui insegnanti adeguatamente preparati assicurano agli alunni un'offerta formativa corrispondente a quella della scuola ordinaria. Inoltre, viene mantenuto uno stretto rapporto con la scuola di appartenenza del bambino, anche ai fini della valutazione periodica e finale del percorso di istruzione che, in casi di periodi di degenza particolarmente lunghi, viene effettuata direttamente dagli insegnanti dei corsi in ospedale.

L'alunno che non è ricoverato in ospedale ma che, per motivi di salute, è impossibilitato a frequentare la scuola per un lungo periodo di tempo può, attraverso il servizio di istruzione domiciliare essere seguito a casa da uno o più insegnanti. Il servizio viene attivato dietro richiesta documentata dei genitori alla scuola di appartenenza che redige uno specifico progetto didattico da sottoporre all'approvazione dell'Ufficio Scolastico Regionale competente.

La formazione culturale dei soggetti detenuti negli istituti penitenziari è garantita attraverso l'organizzazione di corsi della scuola dell'obbligo, adattati alle esigenze derivanti dalla condizione di detenzione. Nel caso di detenuti in età di obbligo scolastico, l'Ordinamento penitenziario prevede che il Ministero dell'istruzione, d'intesa con il Ministero della giustizia, dia specifiche direttive agli organi periferici affinché questi attivino i corsi presso gli istituti penitenziari. I corsi sono organizzati e distribuiti presso le strutture tenendo conto delle esigenze educative della popolazione reclusa. I corsi si svolgono a cura delle amministrazioni educative competenti del Ministero dell'istruzione con la collaborazione degli istituti di detenzione che devono mettere a disposizione e attrezzare i locali.

Normativa di riferimento

D.Lgs. 16 aprile 1994, n. 297 (istruzione familiare)

Nota Miur Prot. n. 781 del 4 febbraio 2011 (istruzione familiare)

CM 1° agosto 2012, n. 71 (finanziamento scuola in ospedale)