This page was last modified on 2 December 2016, at 08:16.

Italia:Sintesi

Da Eurydice.

Sintesi Italia

Contents

Italia:Panorama politico, sociale ed economico e tendenze

Italia:Sintesi storica

Italia:Principali organi esecutivi e legislativi

Italia:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni

Italia:Situazione politica ed economica

Italia:Organizzazione e gestione

Italia:Principi fondamentali e politiche nazionali

Italia:Strategie per l'apprendimento permanente

Italia:Organizzazione e struttura del sistema educativo

Italia:Istruzione privata

Italia:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche

Italia:Amministrazione e gestione a livello centrale e/o regionale

Italia:Amministrazione e gestione a livello locale e/o di istituto

Italia:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione

Italia:Finanziamento dell'istruzione

Italia:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Finanziamento dell'istruzione superiore

Italia:Finanziamento dell'educazione e formazione degli adulti

Italia:Educazione e cura della prima infanzia

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3- anni

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età superiore a 2-3- anni

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'educazione dell'infanzia

Italia:Istruzione primaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione primaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione primaria

Italia:Valutazione nell'istruzione primaria

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria

Italia:Istruzione secondaria e post-secondaria non terziaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Organizzazione dell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Valutazione nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Istruzione superiore

Italia:Tipi di istituti di istruzione superiore

Italia:Programmi del primo ciclo

Italia:Programmi triennali

Italia:Istruzione superiore di ciclo breve

Italia:Programmi del secondo ciclo

Italia:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e di terzo livello

Italia:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)

Italia:Istruzione e formazione degli adulti

Italia:Suddivisione delle responsabilità

Italia:Sviluppi e priorità politiche attuali

Italia:Principali istituti che offrono istruzione e formazione degli adulti

Italia:Principali tipologie di offerta

Italia:Validazione dell’apprendimento non formale e informale

Italia:Insegnanti e altro personale dell'istruzione

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Formazione iniziale del personale accademico nell'istruzione superiore

Italia:Condizioni di servizio del personale accademico

Italia:Sviluppo professionale continuo del personale accademico

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Personale dirigente e altro personale dell'istruzione

Italia:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile del controllo della qualità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile dell'orientamento nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Personale dirigente per l'istruzione superiore

Italia:Altro personale dell'istruzione superiore

Italia:Personale dirigente nell'educazione degli adulti

Italia:Altro personale dell'educazione degli adulti

Italia:Assicurazione di qualità

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione della prima infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Assicurazione di qualità nell'istruzione superiore

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione degli adulti

Italia:Sostegno educativo e orientamento

Italia:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno dell'istruzione ordinaria

Italia:Offerta separata per i bisogni educativi speciali nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli alunni nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Orientamento e counseling nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione superiore

Italia:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore

Italia:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli adulti

Italia:Orientamento e counseling in un approccio di lifelong learning

Italia:Mobilità e internazionalizzazione

Italia:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Mobilità nell'istruzione superiore

Italia:Mobilità nell'educazione degli adulti

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'istruzione superiore

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione degli adulti

Italia:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale

Italia:Riforme in corso e sviluppi nelle politiche educative

Italia:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia

Italia:Riforme nell’istruzione scolastica

Italia:Riforme nell’istruzione e formazione professionale e nell’apprendimento degli adulti

Italia:Riforme nell’istruzione superiore

Italia:Riforme relative alle competenze trasversali e all’occupabilità

Italia:Prospettiva europea

Italia:Normativa

Italia:Glossario

 

News Feed Italia

Principali caratteristiche del sistema di istruzione e formazione

Amministrazione e gestione

Il sistema educativo di istruzione e di formazione è organizzato in base ai principi della sussidiarietà e dell’autonomia.

Lo Stato ha la competenza legislativa esclusiva per quanto riguarda le norme generali sull’istruzione (la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni, il personale scolastico, le risorse finanziarie statali, ecc.). Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) è responsabile dell’amministrazione dell’istruzione a livello nazionale. I suoi uffici decentralizzati (Uffici scolastici regionali - USR) garantiscono l’applicazione delle disposizioni generali e il rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni e degli standard.

Le Regioni hanno potestà legislativa concorrente in alcuni ambiti dell’istruzione (per es. definiscono il calendario scolastico e stabiliscono la rete scolastica nei loro territori, sono responsabili del diritto allo studio a livello di istruzione superiore). Le Regioni hanno potestà legislativa esclusiva per quanto riguarda il sistema di istruzione e formazione professionale. Le autorità locali (province e comuni) sono responsabili dell’offerta (per es. mantenimento degli edifici, istituzione e fusione di scuole, trasporto) dal livello preprimario a secondario di secondo grado.

Le scuole sono dotate di un elevato grado di autonomia: definiscono il curricolo, aumentano l’offerta educativa, organizzano la didattica (tempi di istruzione e organizzazione degli alunni). Ogni tre anni redigono il proprio Piano dell’offerta formativa (PTOF).

Anche le università e le istituzioni dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam) hanno autonomia statutaria, didattica e organizzativa.

Soggetti erogatori

Il sistema di istruzione italiano è principalmente un sistema statale. I soggetti privati e gli enti pubblici possono istituire scuole e istituti educativi. Le scuole non statali possono essere paritarie o scuole meramente private. Queste ultime non possono rilasciare titoli di studio.

Solo a certe condizioni, è possibile assolvere l’obbligo di istruzione attraverso la scuola familiare. Chi frequenta una scuola meramente privata o la scuola familiare deve sostenere degli specifici esami di idoneità ai fini del proseguimento del percorso di istruzione o per rientrare nel sistema statale.

Inclusione

L’istruzione a tutti i livelli deve essere aperta a tutti, cittadini italiani e minori stranieri comunitari ed extracomunitari. L’istruzione obbligatoria è gratuita.

Il principio di inclusione e il diritto al sostegno si applica anche agli studenti con disabilità e in situazione di svantaggio economico o sociale. In questi casi le misure di inclusione si incentrano sulla personalizzazione e sulla flessibilità didattica e, nel caso di alunni immigrati con scarsa conoscenza dell’italiano, sul supporto linguistico. 

Lo Stato garantisce anche il diritto all’istruzione agli alunni/studenti che non possono frequentare la scuola perché ospedalizzati, o costretti in casa per una lunga malattia, o detenuti.

Professione docente

La formazione iniziale degli insegnanti a tutti i livelli di istruzione scolastica, compreso il preprimario, avviene a livello di istruzione superiore.

Per insegnare nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, è necessario completare un corso di laurea magistrale di cinque anni a ciclo unico, comprensivo di un periodo di tirocinio da svolgere a partire dal secondo anno di studi.

Per insegnare nella scuola secondaria, dopo il ocnseguimento di una laurea triennale, è necessario completare un corso di laurea specialistica di due anni presso un’università o una istituzione Afam (per l’insegnamento di materie artistiche, musicali e coreutiche), seguito da un anno di tirocinio.

La formazione professionale continua è obbligatoria.

I livelli del sistema educativo

Il sistema italiano di istruzione e formazione comprende i livelli preprimario (ECEC 3-6), primario, secondario di primo e di secondo grado, il livello post-secondario e il livello superiore.

Educazione e cura della prima infanzia (ECEC)

L’educazione e cura della prima infanzia per bambini di età inferiore a 3 anni è organizzata presso i nidi d’infanzia e non è parte del sistema di istruzione e formazione. I soggetti erogatori possono essere sia privati che enti pubblici e il servizio viene organizzato in base alle normative regionali. 

L’educazione e cura della prima infanzia per bambini di età compresa fra 3 e 6 anni è offerta dalle scuole dell’infanzia, statali e non. L’istruzione preprimaria è parte del sistema di istruzione e formazione ma non è obbligatoria.

Istruzione obbligatoria

L’istruzione obbligatoria dura 10 anni, da 6 fino a 16 anni di età. L’istruzione obbligatoria comprende tutto il primo ciclo di istruzione e i primi due anni del secondo ciclo. È possibile frequentare gli ultimi due anni obbligatori presso una scuola secondaria di secondo grado o nel sistema di istruzione e formazione professionale regionale.

L’obbligo di istruzione può essere assolto sia nelle scuole statali che nelle scuole paritarie o, a certe condizioni, presso una scuola privata o familiare. 
Inoltre, ognuno ha il diritto/dovere di formarsi per almeno 12 anni all’interno del sistema di istruzione e formazione o fino all’ottenimento di una qualifica professionale entro il diciottesimo anno di età.

Primo ciclo di istruzione

Il primo ciclo di istruzione è formato da due livelli obbligatori:

All’interno del primo ciclo, il passaggio da un livello al successivo avviene senza esami finali. Al termine del primo ciclo gli studenti che sostengono con successo l’esame finale, passano al secondo ciclo di istruzione.  

Secondo ciclo di istruzione

Il secondo ciclo di istruzione inizia all’età di 14 anni e offre due diversi percorsi:

  • Scuola secondaria di secondo grado sia generale (liceo) che professionale (istituto tecnico e professionale), della durata di 5 anni; 
  • Sistema di istruzione e formazione professionale (IFP) gestita a livello regionale con corsi triennali e quadriennali organizzati da agenzie di formazione accreditate o da scuole secondarie di secondo grado.

Al termine della scuola secondaria di secondo grado, gli studenti ottengono un diploma che dà loro l’accesso all’istruzione superiore. Chi ha frequentato un corso triennale o quadriennale ottiene una qualifica/diploma che dà accesso ai corsi di formazione regionali di secondo livello. Dopo un corso quadriennale, chi desidera continuare gli studi a livello superiore iscrivendosi a un Istituto tecnico superiore, deve frequentare un corso di un anno nel sistema di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS) (istruzione post-secondaria non terziaria).   

Istruzione superiore

I seguenti istituti offrono istruzione a livello superiore:

  • Università (inclusi i politecnici) e istituti afferenti all’Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam);
  • Scuole superiori per mediatori linguistici (SSML);
  • Istituti tecnici superiori (ITS).

Per accedere alle università, all’Afam e alle SSML è necessario possedere un diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Il Ministero dell’istruzione e le singole istituzioni stabiliscono gli specifici criteri di ammissione.

Agli ITS si accede con un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o dopo aver frequentato un corso quadriennale nel sistema di formazione professionale regionale seguito da un anno di corso integrativo IFTS. Gli ITS offrono corsi di istruzione superiore brevi del primo ciclo secondo la struttura di Bologna. 

Educazione degli adulti

L’educazione degli adulti comprende tutte le attività finalizzare all’arricchimento culturale, la riqualificazione e la mobilità professionale degli adulti. All’interno di questo ampio settore, l’ambito dell’istruzione degli adulti (IDA) si riferisce esclusivamente alle attività finalizzate all’acquisizione di una qualifica nel sistema di istruzione e a corsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana. L’istruzione degli adulti è offerta dai centri per l’istruzione degli adulti (CPIA) e da scuole secondarie di secondo grado.

Link utili

Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Miur)

Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire)

Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione e formazione (Invalsi)

Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (Inapp)

Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur)

Struttura del sistema di istruzione e formazione

Età                                                                                                                                                                          Durata del programma (anni)


2015 Diagram IT.png 


Diagram_key

Fonte: Eurydice 2016