This page was last modified on 12 February 2016, at 12:27.

Italia:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni

Da Eurydice.

Sintesi Italia

Contents

Italia:Panorama politico, sociale ed economico e tendenze

Italia:Sintesi storica

Italia:Principali organi esecutivi e legislativi

Italia:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni

Italia:Situazione politica ed economica

Italia:Organizzazione e gestione

Italia:Principi fondamentali e politiche nazionali

Italia:Strategie per l'apprendimento permanente

Italia:Organizzazione e struttura del sistema educativo

Italia:Istruzione privata

Italia:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche

Italia:Amministrazione e gestione a livello centrale e/o regionale

Italia:Amministrazione e gestione a livello locale e/o di istituto

Italia:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione

Italia:Finanziamento dell'istruzione

Italia:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Finanziamento dell'istruzione superiore

Italia:Finanziamento dell'educazione e formazione degli adulti

Italia:Educazione e cura della prima infanzia

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3- anni

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età superiore a 2-3- anni

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'educazione dell'infanzia

Italia:Istruzione primaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione primaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione primaria

Italia:Valutazione nell'istruzione primaria

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria

Italia:Istruzione secondaria e post-secondaria non terziaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Organizzazione dell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Valutazione nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Istruzione superiore

Italia:Tipi di istituti di istruzione superiore

Italia:Programmi del primo ciclo

Italia:Programmi triennali

Italia:Istruzione superiore di ciclo breve

Italia:Programmi del secondo ciclo

Italia:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e di terzo livello

Italia:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)

Italia:Istruzione e formazione degli adulti

Italia:Suddivisione delle responsabilità

Italia:Sviluppi e priorità politiche attuali

Italia:Principali istituti che offrono istruzione e formazione degli adulti

Italia:Principali tipologie di offerta

Italia:Validazione dell’apprendimento non formale e informale

Italia:Insegnanti e altro personale dell'istruzione

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Formazione iniziale del personale accademico nell'istruzione superiore

Italia:Condizioni di servizio del personale accademico

Italia:Sviluppo professionale continuo del personale accademico

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Personale dirigente e altro personale dell'istruzione

Italia:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile del controllo della qualità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile dell'orientamento nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Personale dirigente per l'istruzione superiore

Italia:Altro personale dell'istruzione superiore

Italia:Personale dirigente nell'educazione degli adulti

Italia:Altro personale dell'educazione degli adulti

Italia:Assicurazione di qualità

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione della prima infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Assicurazione di qualità nell'istruzione superiore

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione degli adulti

Italia:Sostegno educativo e orientamento

Italia:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno dell'istruzione ordinaria

Italia:Offerta separata per i bisogni educativi speciali nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli alunni nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Orientamento e counseling nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione superiore

Italia:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore

Italia:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli adulti

Italia:Orientamento e counseling in un approccio di lifelong learning

Italia:Mobilità e internazionalizzazione

Italia:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Mobilità nell'istruzione superiore

Italia:Mobilità nell'educazione degli adulti

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'istruzione superiore

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione degli adulti

Italia:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale

Italia:Riforme in corso e sviluppi nelle politiche educative

Italia:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia

Italia:Riforme nell’istruzione scolastica

Italia:Riforme nell’istruzione e formazione professionale e nell’apprendimento degli adulti

Italia:Riforme nell’istruzione superiore

Italia:Riforme relative alle competenze trasversali e all’occupabilità

Italia:Prospettiva europea

Italia:Normativa

Italia:Glossario

Situazione demografica

La superficie complessiva del territorio nazionale, esclusa la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano, ammonta a 301.336 Kmq. Il territorio è costituito per il 35,18% da 'montagna', per il 41,65% da 'collina' e per il 23,16% da 'pianura'. Il 48,8% della popolazione vive nelle zone di 'pianura', il 39,9% risiede in 'collina', mentre solo il 12,3% vive in 'montagna'.

Al 31 dicembre 2014 la popolazione residente in Italia risulta pari a 60.795.612 unità (29.501.590 maschi e 31.294.022 femmine). La popolazione residente è aumentata, di 13.000 unità rispetto all’inizio dell’anno. L'incremento della popolazione residente è dovuto al saldo migratorio positivo. Infatti, nel 2014, la componente migratoria, data dalla differenza fra le iscrizioni e le cancellazioni è stata pari a +141.303. al contrario, il saldo naturale fra nati vivi e decessi è stato -95.768 unità con un tasso di natalità pari all’8,3 per mille.

Gli stranieri regolarmente residenti in Italia al 1° dicembre 2015 ammontano a 5.014.437 unità (8,2% della popolazione), con un aumento dell’1,9% rispetto al 2014. La maggioranza degli stranieri proviene dai Paesi dell'UE (29,7%), mentre fra i paesi extra-europei, il numero maggiore di ingressi si ha dall’Europa centro-orientale (22,5%).

Al 31 dicembre 2014, l’indice di vecchiaia, cioè il rapporto percentuale tra la popolazione di 65 anni e oltre e la popolazione tra 0 e 14 anni, era pari al 157,7% con un costante aumento rispetto agli anni precedenti. Il processo di invecchiamento riguarda tutto il territorio nazionale, ma l'indice di vecchiaia cresce nelle regioni del centro e del nord, mentre è più basso al sud con la punta minima in Campania (113,4%), che risulta essere la Regione ‘meno vecchia’ del paese. L’aspettativa di vita alla nascita è 80,2 per gli uomini e 84,9 per le femmine.

Fonti dei dati: ISTAT - Annuario statistico italiano, 2015, pp. 71-79.

Le tabelle sottostanti presentano i dati statistici più recenti disponibili relativi alla situazione demografica ed economica e quelli per gli anni 2000 e 2005:

Tabella 1 - Distribuzione della popolazione per età


0-14 anni
15-64 anni
65 anni e oltre
2000 14,4% 67,6% 18,0%
2005
14,1% 66,4% 19,5%
2014
13,8%
64,5%
21,7%

Tabella 2 - Tassi di occupazione e tassi di disoccupazione


Occupazione Disoccupazione
2000 53,5% 10,6%
2005
57,5% 7,7%
2014
57,7%
12,7%

Tabella 3 - Popolazione straniera


Iscrizioni

dall'estero

Cancellazioni

per l'estero

Residenti stranieri

al 1° gennaio

Percentuale rispetto al

totale dei residenti

2000 226.968
56.601
1.270.553
2,2%
2005
325.673
65.029
2.402.157
4,1%
2015
n.a.
n.a.
5.014.437
8,2%







Fonti: ISTAT - Annuario statitico italiano, anni 2001-2015.

Lingue ufficiali e lingue minoritarie

La lingua ufficiale dello Stato è l'italiano. Tuttavia, sono ufficialmente riconosciute e tutelate 12 lingue minoritarie parlate dalle popolazioni residenti sul territorio nazionale. In particolare, in alcune Regioni a statuto speciale le lingue minoritarie sono riconosciute come co-ufficiali e parificate all'italiano (negli uffici pubblici, nella segnaletica stradale, ecc.): in Valle d'Aosta, accanto all'italiano viene insegnato il francese come lingua materna, in Trentino Alto Adige funzionano scuole in lingua tedesca, in lingua italiana e in lingua ladina e in Friuli Venezia Giulia viene assicurata alla minoranza linguistica slovena una particolare tutela, anche nell'insegnamento.

Le altre lingue minoritarie riconosciute sono: friulano, albanese, catalano, greco, croato, franco-provenzale, occitano e sardo.

Specifiche norme consentono nelle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado di fare ricorso alle lingue protette come strumento di insegnamento a richiesta delle famiglie interessate, di parlare la lingua materna nei consigli comunali, provinciali e regionali, di usare la lingua materna davanti al giudice di pace, di avere dipendenti bilingue negli uffici pubblici.

Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (MIUR) ha predisposto un piano di interventi e di finanziamenti per la realizzazione di progetti nazionali e locali nel campo dello studio delle lingue e delle tradizioni culturali appartenenti ad una minoranza linguistica.

Religioni

La religione più diffusa in Italia è quella cristiana cattolica che tuttavia non è religione di Stato. La Costituzione repubblicana stabilisce che "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione (...)".

Per quanto riguarda la Chiesa cattolica, la Costituzione italiana stabilisce che lo Stato e la Santa Sede sono indipendenti e sovrani e che i loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Questi risalgono al 1929 e sono stati successivamente modificati nel 1985.

I rapporti fra lo Stato e la Chiesa Cattolica sono regolati dal Concordato, incluso nei Patti Lateranensi, che prevede, fra le altre cose, l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole statali per gli alunni che scelgono di avvalersi di questo insegnamento.

I rapporti tra lo Stato e le altre confessioni religiose sono regolati da intese con le rispettive rappresentanze.