This page was last modified on 15 June 2015, at 09:43.

Italia:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Da Eurydice.

Sintesi Italia

Contents

Italia:Panorama politico, sociale ed economico e tendenze

Italia:Sintesi storica

Italia:Principali organi esecutivi e legislativi

Italia:Popolazione: situazione demografica, lingue, religioni

Italia:Situazione politica ed economica

Italia:Organizzazione e gestione

Italia:Principi fondamentali e politiche nazionali

Italia:Strategie per l'apprendimento permanente

Italia:Organizzazione e struttura del sistema educativo

Italia:Istruzione privata

Italia:Quadro di riferimento nazionale delle qualifiche

Italia:Amministrazione e gestione a livello centrale e/o regionale

Italia:Amministrazione e gestione a livello locale e/o di istituto

Italia:Dati statistici sull'organizzazione e la gestione

Italia:Finanziamento dell'istruzione

Italia:Finanziamento dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Finanziamento dell'istruzione superiore

Italia:Finanziamento dell'educazione e formazione degli adulti

Italia:Educazione e cura della prima infanzia

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età inferiore a 2-3- anni

Italia:Organizzazione dei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Insegnamento e apprendimento nei programmi per bambini di età superiore a 2-3 anni

Italia:Valutazione nei programmi per bambini di età superiore a 2-3- anni

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'educazione dell'infanzia

Italia:Istruzione primaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione primaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione primaria

Italia:Valutazione nell'istruzione primaria

Italia:Varianti organizzative e strutture alternative nell'istruzione primaria

Italia:Istruzione secondaria e post-secondaria non terziaria

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria inferiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore generale

Italia:Organizzazione dell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Valutazione nell'istruzione secondaria superiore professionale

Italia:Organizzazione dell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Insegnamento e apprendimento nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Valutazione nell'istruzione post-secondaria non terziaria

Italia:Istruzione superiore

Italia:Tipi di istituti di istruzione superiore

Italia:Programmi del primo ciclo

Italia:Programmi triennali

Italia:Istruzione superiore di ciclo breve

Italia:Programmi del secondo ciclo

Italia:Programmi che portano ad altri titoli di secondo e di terzo livello

Italia:Programmi del terzo ciclo (Dottorato)

Italia:Istruzione e formazione degli adulti

Italia:Suddivisione delle responsabilità

Italia:Sviluppi e priorità politiche attuali

Italia:Principali istituti che offrono istruzione e formazione degli adulti

Italia:Principali tipologie di offerta

Italia:Validazione dell’apprendimento non formale e informale

Italia:Insegnanti e altro personale dell'istruzione

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Formazione iniziale del personale accademico nell'istruzione superiore

Italia:Condizioni di servizio del personale accademico

Italia:Sviluppo professionale continuo del personale accademico

Italia:Formazione iniziale degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Condizioni di servizio degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Sviluppo professionale continuo degli insegnanti e dei formatori dell'educazione degli adulti

Italia:Personale dirigente e altro personale dell'istruzione

Italia:Personale dirigente nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile del controllo della qualità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Personale responsabile dell'orientamento nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altro personale dell'educazione dell'infanzia e dell'istruzione scolastica

Italia:Personale dirigente per l'istruzione superiore

Italia:Altro personale dell'istruzione superiore

Italia:Personale dirigente nell'educazione degli adulti

Italia:Altro personale dell'educazione degli adulti

Italia:Assicurazione di qualità

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione della prima infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Assicurazione di qualità nell'istruzione superiore

Italia:Assicurazione di qualità nell'educazione degli adulti

Italia:Sostegno educativo e orientamento

Italia:Offerta per i bisogni educativi speciali all'interno dell'istruzione ordinaria

Italia:Offerta separata per i bisogni educativi speciali nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli alunni nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Orientamento e counseling nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Misure di supporto agli studenti nell'istruzione superiore

Italia:Orientamento e counseling nell'istruzione superiore

Italia:Misure di supporto ai discenti nell'educazione degli adulti

Italia:Orientamento e counseling in un approccio di lifelong learning

Italia:Mobilità e internazionalizzazione

Italia:Mobilità nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Mobilità nell'istruzione superiore

Italia:Mobilità nell'educazione degli adulti

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione dell'infanzia e nell'istruzione scolastica

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'istruzione superiore

Italia:Altre dimensioni di internazionalizzazione nell'educazione degli adulti

Italia:Accordi bilaterali e cooperazione internazionale

Italia:Riforme in corso e sviluppi nelle politiche educative

Italia:Riforme nell’educazione e cura della prima infanzia

Italia:Riforme nell’istruzione scolastica

Italia:Riforme nell’istruzione e formazione professionale e nell’apprendimento degli adulti

Italia:Riforme nell’istruzione superiore

Italia:Riforme relative alle competenze trasversali e all’occupabilità

Italia:Prospettiva europea

Italia:Normativa

Italia:Glossario

Mobilità degli alunni e degli studenti

La mobilità degli alunni è possibile all’interno del Programma Erasmus+ (Programma LLP fino al 2013) in varie forme per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

La mobilità degli alunni è possibile nell’ambito di un partenariato strategico (Azione Chiave 2) purché apporti valore aggiunto all’interno del progetto. Oltre agli incontri di progetto tra partner è infatti possibile pianificare eventi di formazione congiunta, visite di studio, attività di progetto tra gruppi di alunni, scambi linguistici e anche mobilità di lunga durata dello staff, per insegnamento e formazione, o mobilità per studio degli alunni.

Nello specifico, la mobilità per studio degli alunni può essere di due tipologie: 

1) Mobilità a lungo termine da 2 a 12 mesi: gli alunni delle scuole superiori possono frequentare una parte dell’anno scolastico presso un istituto europeo partner, sulla base di un learning agreement volto a concordare il programma di studio e il riconoscimento dell’esperienza al rientro in Italia. La reciprocità non è obbligatoria. Gli alunni devono avere almeno 14 anni ed essere iscritti regolarmente a scuola.

2) Mobilità a breve termine da 5 gg a 2 mesi: attività di progetto congiunte fra gruppi di alunni (non è previsto limite d’età).

Mobilità degli insegnanti

La mobilità degli insegnanti è aumentata notevolmente a partire dal 1995 con l’avvio dei programmi europei (prima Socrates e Leonardo da Vinci, poi il Programma LLP e infine, a partire dal 2014, Erasmus+). In particolare le richieste provengono dai docenti della scuola primaria e secondaria di secondo grado. I docenti oltre a partecipare a corsi strutturati di formazione possono richiedere di prendere parte ad attività di job shadowing e di partecipare a conferenze. Un’alta percentuale di docenti richiede di svolgere la formazione durante i periodi in cui non c’è attività didattica nelle scuole per evitare di creare difficoltà organizzative all’istituto di appartenenza che spesso soffre di scarse risorse per supplire l’assenza di docenti in formazione.

Nell’ambito del nuovo programma Erasmus+ è prevista un’azione specifica (Azione Chiave 1) dedicata alla mobilità per l’apprendimento. Tuttavia, Erasmus+ non prevede la possibilità di candidature individuali. È l’istituzione scolastica che presenta un unico progetto di mobilità per il proprio staff docente e non docente, di ogni livello scolastico. La formazione europea diventa un’esperienza di crescita professionale e di sviluppo di nuove competenze connesse alle esigenze dell’istituto nel suo insieme.

Possono candidarsi tutti gli Istituti scolastici che offrono istruzione generale, professionale o tecnica a ogni livello, dall’istruzione pre-primaria a quella secondaria superiore. Può inoltre candidarsi un consorzio composto da minimo due scuole coordinate da un USR (Ufficio scolastico regionale o ente equivalente per le Regioni a statuto speciale). Il coordinatore può essere solo un USR e i membri possono essere solo soltanto scuole.

Un progetto di mobilità può comprendere varie tipologie di attività in uno dei Paesi partecipanti al Programma, come per esempio attività di insegnamento, corsi strutturati o eventi di formazione, job shadowing.

Il progetto di mobilità ha una durata di 1 o 2 anni a partire dal 1/6/2015 data unica di inizio del progetto.

Le attività di mobilità possono avere durata variabile da 2 giorni a 2 mesi. 

Una forma di mobilità degli insegnanti si realizza anche attraverso i progetti e-Twinning, sempre nell’ambito del Programma Erasmus+.

Un progetto eTwinning offre la possibilità a due o più insegnanti di paesi diversi di sviluppare attività didattiche insieme, attraverso tutti gli strumenti offerti dalla piattaforma eTwinning, integrando la didattica tradizionale con l’utilizzo delle nuove tecnologie. La mobilità si realizza attraverso workshop organizzati congiuntamente dalle Unità nazionali e dall’Unità centrale eTwinning, aperti a tutti i paesi.