FARNET
Fisheries Areas Network

Good Practice Project

Gli eventi del festival del mare rafforzano i legami fra i pescatori e la comunità

Country:
Region: 
Una serie di eventi mette in contatto pescatori e acquacoltori con i cittadini, aumentando la sensibilizzazione sui prodotti ittici, le tradizioni e l’habitat marino locali.
map of the nine Festival del Mare along Emilia-Romagna coast at Adriatic Sea

Description

Gli operatori della pesca e dell’acquacoltura nell’Italia nord-orientale non avevano saputo sfruttare le attività culturali organizzate per i turisti e la comunità locale. La mancata partecipazione a questi eventi, per i pescatori, è stata un’occasione persa per intrecciare legami con il pubblico, vale a dire con potenziali clienti. Inoltre, i cittadini non hanno potuto ricevere informazioni adeguate sul patrimonio della pesca e sui prodotti ittici locali. 

Il FLAG Emilia-Romagna ha deciso di replicare eventi di successo già collaudati con l’intento di rafforzare i legami fra gli operatori della pesca e dell’acquacoltura e i cittadini. Nell’ambito del festival del mare ha quindi organizzato nove eventi lungo i 120 km di costa che vanno da Goro a Cattolica. Tutti gli eventi erano riuniti sotto lo stesso logo e avevano lo stesso tema generale, facilitando così la pubblicità e l’attenzione degli organi d’informazione. Nondimeno, ogni evento aveva allestito un proprio sito web.

Il FLAG ha sostenuto il coinvolgimento dei pescatori e degli operatori turistici locali, e collaborato attivamente con organizzatori professionisti di eventi. Gli organizzatori sono stati stimolati a individuare e inserire elementi del patrimonio locale correlati alla pesca e all’acquacoltura, per esempio tematiche scientifiche e attività connesse. Durante gli eventi, tutto questo è stato presentato in maniera interattiva e coinvolgente, per esempio con visite guidate, conferenze e presentazioni video.

I pescatori hanno interagito con i visitatori del festival mediante laboratori di cucina, nei quali i cittadini hanno potuto apprendere le ricette locali, la stagionalità del pescato e i modi per cucinare i pesci meno conosciuti. Con questi eventi, utilizzati per formare i cittadini, è migliorata l’immagine dei pescatori locali in quanto promotori del patrimonio culturale, naturale e sociale del mare. 

Video

Objectives: 

Con questi eventi, utilizzati per formare i cittadini, è migliorata l’immagine dei pescatori locali in quanto promotori del patrimonio culturale, naturale e sociale del mare. 

Results: 

I nove eventi hanno richiamato oltre 100.000 partecipanti e coinvolto 280 operatori della pesca e dell’acquacoltura. Il progetto ha registrato eventi per 55 giorni di calendario complessivi, 36 workshop, 44 visite guidate, 25 attività gastronomiche e tantissimi materiali promozionali (cartoline, mappe, opuscoli sui prodotti ittici locali e così via). I contatti sui social media hanno superato il milione.  

Transferability: 

Le amministrazioni comunali delle nove zone in cui hanno avuto luogo gli eventi sono interessate a coordinare la continuità delle attività, per avere eventi regionali annuali ai quali possano prendere parte pescatori e operatori turistici. Vi sono ampi margini per replicare il concetto a livello interregionale, nazionale o transnazionale, pur mantenendo le specificità locali del patrimonio culturale, gastronomico e delle specie ittiche. 

Lessons & contribution to CLLD objectives: 
  • Insegnamenti: gli operatori della pesca e dell’acquacoltura, attraverso il contatto diretto con i consumatori, hanno acquisito fiducia e sono disposti a investire per migliorare il valore e la qualità dei prodotti (p.e. etichettatura e certificazione). In più, hanno comprovato le possibilità di una maggiore cooperazione sia all’interno del settore che con l’industria del turismo. I consumatori e i turisti hanno imparato a conoscere quelle specie meno commerciali che, un tempo, erano utilizzate nella gastronomia locale; patrimonio marittimo locale; stagionalità del pescato; ambiente marino. Gli eventi, riuniti in un unico calendario e promossi con lo stesso logo, hanno attirato una maggiore attenzione degli organi di informazione, agevolando così la promozione e aumentando l’interesse verso il patrimonio culturale marittimo della regione. 
  • Contributo all’obiettivo CLLD: promozione del benessere sociale e del patrimonio culturale nelle zone di pesca e acquacoltura, compreso il patrimonio culturale marittimo, della pesca e dell’acquacoltura

Funding

Total project cost €270 000
FLAG grant €270 000
  • EU contribution (EMFF): €135 000
  • 135 000

Project information

Timeframe of implementation From May 2018 to Nov 2018
Sea Basins
Type of area
Theme

Contact details

FLAG Contacts

Ms. Angela Nazzaruolo
+39 0533 57693
Italy
Publication date: 
18/03/2019
PDF Version